Giuliani Don Aldemiro

Giuliani Don Aldemiro
nato a Ripe (AN)
il 27 dicembre 1933
ordinato presbitero il 16 marzo 1958
Via Pezzagalli, 1
61032 FANO PU
donmiro@alice.it
0721-824520
 
 

 

 

Festa grande oggi domenica 30 marzo 2008 a Mondolfo per celebrare i 50 anni di Sacerdozio di Don Aldemiro Giuliani.

E’ uno di quei momenti particolarmente importanti per una intera comunità che, accanto al presbitero, celebra l’importanza del Sacerdozio e una vita di missione ed instancabile servizio da parte di, come Don Aldemiro, ha donato interamente la propria esistenza agli altri.

Nato a Ripe nel dicembre del 1933, Don Aldemiro fu ordinato Sacerdote dal Vescovo di Senigallia Mons. Umberto Ravetta, iniziando subito il suo apostolato verso i giovani ad Arcevia e poi a Senigallia, quale V.Direttore dell’Orfanotrofio cittadino. Una sensibilità che gli è sempre rimasta e che tutt’oggi lo vede personalmente avvicinare tantissimi giovani di Mondolfo, a volte in situazione di difficoltà, per intrattenere con loro un dialogo sempre franco e costruttivo.

A Mondolfo, dicevamo, dove Don Aldemiro ha trascorso la sua gran parte di vita sacerdotale. Arrivò infatti nella Città a Balcone sul Mare nel maggio 1966 per affiancare l’allora Arciprete Don Osvaldo Federiconi, e divenendo subito pure Cappellano del locale Ospedale Bartolini. Due elementi che avrebbero poi caratterizzato, a ben guardare, la sua futura esperienza. Don Aldemiro, infatti, fu per alcuni anni Parroco di Mondolfo e, lasciato poi questo incarico, ha proseguito sino ad oggi quale Cappellano dell’Ospedale di Mondolfo e di Fano (dopo che i due enti vennero unificati) e della Casa di Riposo di Mondolfo.

Possiamo senza dubbio affermare che Don Aldemiro conosce tutti nella Parrocchia di S.Giustina, e non solo perché – nel suo zelante servizio in ospedale – ha avuto occasione di incontrare centinaia di migliaia di persone, sempre accolte con il sorriso, una parola di conforto, e all’occorrenza da una simpatica ‘battuta’. Una missione, quella in ospedale, che ha portato il Vescovo Orlandoni a ricordare come “l’accoglienza, la vicinanza ed il conforto di chi si trova in situazione di sofferenza è un compito propriamente evangelico, che rientra tra le priorità della missione della Chiesa” riferendosi a Don Aldemiro.

Tanto impegno, non lo ha distolto dal collaborare con le famiglie con figli portatori di handicap (basti ricordare l’attività con l’Associazione Promozione Umana) o l’esperienza evangelica di incontro, formazione e condivisione presso la “Casa della Fonte”. Per ringraziarlo di tutto questo e per lodare Dio dei doni elargiti, la Comunità parrocchiale di Mondolfo, dopo aver celebrato una intensa settimana di preghiera ed aver vissuto il grande appuntamento per i giovani nei locali parrocchiali, ha oggi la solenne Messa giubilare. Sarà officiata alle ore 11 nella Chiesa Monumentale di S.Agostino da Don Aldemiro che poi incontrerà parenti ed amici presso un noto ristorante locale.

A.B. Dal Corriere Adriatico del 30 marzo 2008